HIMACS scelto per la ‘TV House’ in Belgio 

Geometrie distintive, ampie vetrate, e un approccio intelligente nella scelta e abbinamento di materiali caratterizzano questa residenza indipendente, progettata dallo studio Bruno Vanbesien Architects, di Bruxelles, in Belgio. In cucina e in entrambi gli ambienti bagno, gli architetti hanno scelto HIMACS come materiale per la realizzazione di piani d’appoggio e di lavoro.

È intorno a uno spazio verde, intimo e raccolto, che si sviluppa l’intera architettura di TV House, particolare residenza privata nel cuore della provincia fiamminga.

Sin dal concept iniziale della casa – che deve il suo nome alla combinazione delle iniziali dei proprietari – il giardino interno ha rappresentato il fulcro centrale dell’abitazione, sebbene l’idea del committente differisse sulla progettazione dei volumi circostanti. La richiesta, infatti, prevedeva originariamente una configurazione a “edifici separati”, che è stata però rivista dallo studio di architettura con una proposta di progetto più omogenea.

Il risultato finale è una struttura unica che, grazie all’attento studio sulla suddivisione degli spazi e dell’ideazione della facciata, simula l’aspetto di un complesso con elementi distinti e separati.

La facciata: una questione di prospettive

Il design della facciata esterna, con rivestimento in legno, è sicuramente uno degli aspetti più interessanti del progetto. Se la larghezza delle doghe è la stessa per l’intera struttura, il loro spessore varia per creare un effetto chiaro-scuro in base al punto di osservazione. Il risultato è una facciata che sembra modificarsi nelle tonalità: la luce nelle diverse fasi del giorno, così come le differenti prospettive, “trasformano” la facciata con sfumature ora grigie, ora brunite.

L’approccio cambia, invece, nella realizzazione della facciata interna che circonda il patio. Qui, infatti, i pannelli in legno hanno tutti stessa larghezza e spessore in modo da produrre un’atmosfera più raccolta.

Le grandi vetrate non solo alleggeriscono l’architettura, ma permettono alla luce naturale di investire in abbondanza gli spazi, creando, inoltre, connessioni tra il verde che circonda la residenza e il giardino interno.

L’ambiente cucina: tra sobrietà e scoperta 

La cucina si inserisce in modo discreto nello spazio condiviso con la zona living. A “separare” visivamente i due ambienti, una grande isola che si sviluppa a tutta lunghezza. Qui, HIMACS è stato impiegato per la realizzazione del piano di lavoro, in cui si inserisce un ampio lavabo integrato nel top. La finitura scelta è la classica tonalità Alpine White S028 che, con il suo bianco brillante, crea un bel contrasto con il pavimento in cemento grigio scuro.

Grazie alle incredibili proprietà igieniche, alla resistenza a urti e graffi e all’assenza di pori e giunti visibili sulla superficie, il Solid Surface HIMACS è il materiale perfetto per il trattamento degli alimenti e le attività quotidiane in cucina.

Lo spazio del piano è davvero notevole; una scelta dettata dalla volontà di mostrare l’essenziale e valorizzare la bellezza del top in HIMACS. Infatti, la parte funzionale della cucina – con zona cottura a induzione e cappa integrata nel pensile – è stata volutamente quasi “nascosta”, rivelandosi solo all’apertura delle ante di larghezze diverse. Quando queste si aprono, il cuore della cucina svela la finitura in larice levigato scuro, contrastando la brillantezza del bianco sia dell’isola sia dei battenti.

Un bagno a “scomparsa” nella master bedroom

La camera da letto padronale accoglie una sala da bagno – separata dalla zona notte da un divisorio a battente – in cui il calore del rovere si abbina alla morbida estetica di HIMACS.

La grande vasca si integra all’interno di una particolare struttura composta da un rivestimento esterno in legno e un ampio piano d’appoggio realizzato nel Solid Surface di ultima generazione nella tonalità Babylon Beige S102.

Nel top in HIMACS, che circonda la vasca a incasso, è stata ricavata una piccola nicchia portaoggetti, utile per riporre flaconi e altro necessaire per il bagno.

Il restante spazio del piano è molto ampio; questo, infatti, può essere usato come appoggio per teli e asciugamani pronti per l’uso.

HIMACS nella finitura Babylon Beige S102 torna anche nel piano del mobile bagno a tutta lunghezza con doppi lavabi integrati – anch’essi in HIMACS – e pensili inferiori in rovere.

La vasca di entrambi i lavabi si caratterizza per un particolare ripiano interno che serve da ulteriore piano da appoggio per saponi e accessori.

Total black in bagno

HIMACS dà forma anche al piano d’appoggio per il bagno indipendente. La tonalità scelta è il nero intenso della finitura Black S022, che ben si abbina al verde acquamarina della parete divisoria in vetro traslucido acidato, oltre la quale si trovano zona doccia e sanitari.

Anche qui il lavabo in HIMACS si integra totalmente nel top: l’ampia vasca ospita al suo interno un ripiano portaoggetti per facilitare l’uso di piccoli flaconi e accessori.

Come in cucina, anche nell’ambiente bagno HIMACS è il materiale ideale. La finitura, completamente priva di giunti visibili, previene l’accumulo di sporco, così come la proliferazione di germi e batteri. La resistenza, invece, a detergenti più aggressivi garantisce una perfetta manutenzione e lunga durata nel tempo.

Cliccare qui per leggere il testo integrale delle novità Cliccare qui per nascondere le novità
Cliccare qui per leggere il testo integrale delle novità Cliccare qui per nascondere le novità

Media disponibili

Latest Stories

 
leggi tutto leggi tutto
24/01/2023
HIMACS scelto per la ‘TV House’ in Belgio
 
leggi tutto leggi tutto
09/01/2023
Pareti hi-tech in HIMACS per la nuova mostra espositiva al Deutsches Museum
 
leggi tutto leggi tutto
13/12/2022
Un loft da sogno a Eindhoven